Gli investitori francesi stanno diventando sempre più interessati in Portogallo

More french buying real estate in Portugal

La popolarità del Portogallo come destinazione internazionale di affari e investimenti è in crescita, Presidente della Camera di commercio francese Pierre Debourdeau ha detto durante un incontro con il presidente portoghese Cavaco Silva.

Gli investitori francesi stanno notando il miglioramento delle condizioni e il clima imprenditoriale nel paese, che ha contribuito a un maggiore interesse per le opportunità che il Portogallo ha da offrire agli investitori stranieri.

Il Portogallo è riuscito a realizzare molto, soprattutto quando si tratta di costi e la semplificazione della legislazione sull'occupazione, ha detto Debourdeau.

Debourdeau ha anche citato i risultati di un recente studio condotto dalla camera. Lo studio esamina varie destinazioni di investimento internazionali che vanno dall'Europa orientale ai paesi dell'Africa settentrionale. Secondo lo studio, il Portogallo è riuscito a migliorare il suo posizionamento in modo significativo rispetto ad altre destinazioni di investimento popolari.

Le aziende francesi hanno già stabilito le loro posizioni in Portogallo e molti nuovi arrivati stanno anche iniziando le loro operazioni nel paese, ha detto Debourdeau. Vinci è un grande esempio di una società francese che sta iniziando in Portogallo. Vinci ha vinto l'accordo di privatizzazione degli aeroporti ANA due anni fa.

Vinci ha acquisito ANA all'inizio del 2013 e il periodo di concessione è di 50 anni. L'accordo comprende 10 aeroporti portoghesi tra cui quelli di Lisbona, Faro, Beja e Porto. Vinci ha anche acquisito quattro aeroporti delle Azzorre.

Altice è un'altra azienda francese e un grande esempio della nuova tendenza. Si prevede che la società occuperà PT Portugal – la società nazionale di telecomunicazioni. L'accordo da 7,4 miliardi di euro è stato approvato alla fine di gennaio 2015. Altice è in realtà già presente sul mercato portoghese - la società gestisce Cabovisao, un operatore privato di telecomunicazioni nel paese.

La ripresa è in atto dopo un grave calo degli investimenti esteri nel 2009 e nel 2010. Da allora, il clima economico in Portogallo ha migliorato e attirato numerosi investitori sia da paesi europei che da altri continenti.

Da allora il governo portoghese ha visto gli investimenti diretti esteri (DIF) come una priorità. Sono stati avviati vari progetti in una vasta gamma di settori come lo sviluppo delle energie rinnovabili, le infrastrutture e le telecomunicazioni.

Attualmente, i principali investitori stranieri provengono dalla Spagna (19,9 per cento), dal Belgio (16,7 per cento), dalla Francia (15,2 per cento), dal Regno Unito (14,5 per cento) e dalla Germania (11,3 per cento), da Santander. I settori che hanno registrato gli investimenti esteri più significativi includono il commercio, l'industria manifatturiera, le attività finanziarie, le telecomunicazioni, le utility, le attività scientifiche e l'edilizia.

Diversi fattori determinano attualmente l'attrattiva del Portogallo come destinazione di investimento. Questi includono basso costo del lavoro, posizione strategica, la stabilità socio-politica del paese, il clima mite e la stabilità valutaria. Anche le imprese straniere che investono nel paese potrebbero beneficiare di sovvenzioni e incentivi finanziari. Per i progetti turistici, ad esempio, questi incentivi potrebbero variare tra il 15 e il 50% del valore complessivo del progetto. Sono inoltre disponibili incentivi finanziari regionali e programmi.

Inoltre, il governo portoghese ha firmato un accordo bilaterale con quasi 50 paesi che semplificano il processo di investimento internazionale. Il paese è anche membro dell'Agenzia multilaterale di garanzia degli investimenti dal 1988

Pubblicato in: Tassazione / I soldi / Attività commerciale