Le imprese cinesi considerano il Portogallo una delle principali destinazioni di investimento in Europa

Chinese Investing in Portugal!

Uno studio recente ha classificato il Portogallo come la quarta destinazione d'investimento europea più popolare per gli investitori cinesi. Lo studio citato da The Portugal News ha rivelato che l'investimento diretto estero cinese totale in Portogallo ha raggiunto due miliardi di dollari nel 2014.

Lo studio è stato messo insieme da Baker & McKenzie e si intitola Reaching New Heights. Secondo i risultati, gli investimenti cinesi nei paesi europei hanno raggiunto livelli senza precedenti nel 2014. Gli investitori cinesi hanno effettuato 153 investimenti separati per un valore totale di 18 miliardi di dollari. Questo volume ha classificato l'Europa come una delle destinazioni più popolari per le aziende cinesi interessate alle opportunità di investimento estero.

Gli altri membri dei primi cinque paesi includono Regno Unito (FDI cinesi di 5,3 miliardi di dollari), l'Italia (FDI per un totale di 3,5 miliardi di dollari), i Paesi Bassi (2,3 miliardi di dollari) e la Germania (1,6 miliardi di dollari).

Nel corso degli anni, anche gli investimenti cinesi nei paesi europei sono diventati molto più diversificati, ha dichiarato il presidente di EMEA-China Group di Baker & McKenzie Thomas Gilles. Secondo Gilles, gli investitori cinesi sono diventati molto più maturi nel corso degli anni – un fatto che ha influenzato sia il volume che la qualità degli IED in Europa.

Dall'inizio del secolo, diversi paesi sono riusciti ad attirare grandi quantità di investimenti cinesi. Questi risultati principali includono Regno Unito, Germania, Francia, Portogallo, Italia, Olanda, Ungheria, Svezia, Spagna e Belgio.

La maggior parte degli investitori cinesi ha finora mostrato interesse esclusivamente nei paesi europei che non sono stati relativamente colpiti dalla crisi finanziaria. Recentemente, tuttavia, le aziende cinesi hanno iniziato ad esprimere più interessate ad altre opportunità. La privatizzazione di progetti di logistica o di utenze statali in Portogallo, ad esempio, è diventata una possibilità redditizia che gli investitori cinesi stanno esaminando.

Diverse relazioni hanno esaminato il modo in cui gli investimenti cinesi hanno plasmato l'economia portoghese. Secondo il Financial Times, gli investitori cinesi sono stati uno dei fattori trainanti per il successo economico del Portogallo negli ultimi anni.

La posizione strategica del paese è uno dei principali fattori che guidano gli investimenti diretti esteri. Gli investitori cinesi vedono l'opportunità come una solida opportunità per espandersi su altri mercati come il Brasile, il Mozambico e l'Angola.

Entro la fine del 2014, gli investimenti cinesi hanno rappresentato quasi il 45 per cento degli accordi di privatizzazione portoghese di successo.

Le prime grandi acquisizioni da parte di aziende cinesi sono iniziate nel 2011. Tre Gorges Corporation è stato uno dei maggiori investitori stranieri cinesi e la società ha pagato 2,7 miliardi di euro per acquisire il 21 per cento delle azioni di Energias de Portugal. Energias de Portugal è il più importante fornitore di servizi del paese.

La rete statale cinese è un altro investitore di svalutazione. Nel 2011, a soli tre mesi dal completamento dell'accordo Energias de Portugal, la società ha acquisito il 25 per cento del gestore di rete nazionale Ren. L'operazione è stata valutata in 1,4 miliardi di euro.

Nel 2014, gli investitori cinesi hanno continuato ad esprimere il loro serio interesse per le società portoghesi. Il conglomerato di Fosun ha speso un miliardo di euro per un accordo per acquisire l'80% delle azioni di Caixa Seguros. Caixa Seguros è attualmente il più grande gruppo assicurativo portoghese.

Questi non sono gli unici investimenti cinesi notevoli che il paese ha visto. Alla fine del 2014, il Wall Street Journal ha annunciato che la cinese Haitong Securities acquisirà la divisione investment banking di Banco Espirito Santo. L'istituto di credito portoghese era già crollato, il che consente alla società cinese di acquisire facilmente una rete di uffici in 16 paesi come Brasile, Spagna e Angola.

Come le aziende cinesi stanno facendo sempre più investimenti nel paese, la popolazione cinese che risiedono in Portogallo è in crescita. Questa popolazione sta spingendo più investimenti, creando un modello positivo che probabilmente rafforzerà la presenza di investitori cinesi in Portogallo negli anni a venire.

Il programma Golden Visa del Portogallo sembra anche aiutare in termini di guidare gli investimenti cinesi nel paese. Il programma è iniziato nel 2012 dando diritti di residenza e opportunità di viaggio senza problemi ad altri paesi europei per gli stranieri che investono almeno un milione di euro nel paese, creano 10 posti di lavoro o acquistano immobili del valore di 500.000 euro o più.

Pubblicato in: Business / Money